L’amante giapponese – Isabel Allende

Lamante-giapponese

Elisa ha chiesto se consigliavamo qualche romanzo letto ultimamente che ci aveva entusiasmato e che non vedevamo l’ora di proporre ai nostri amici del Club del Libro.

E se io facessi il bastian contrario? Una lettura da non fare? Una lettura su cui non perdere tanto tempo visto la mole di libri che ci aspettano per gli anni a venire?

Ho appena finito di leggere L’amante giapponese dell’Allende e se fossi un insegnante di un corso di scrittura creativa direi: ecco come non si scrive una storia!

Mentre leggevo questo romanzo mi chiedevo: ma è la stessa autrice di La casa degli spiriti, Eva luna o il più recente Il quaderno di Maia (che consiglio!)?

La trama potrebbe essere quella di un romanzo rosa che si appallottola attorno a tematiche molto difficili e interessanti (ma troppe!), come la riflessione sulla caducità della vita, la vecchiaia, la morte, la malattia, l’aborto, l’eutanasia, l’omosessualità, le libertà sociali, l’abbattimento dei pregiudizi razziali, ecc. ecc., e resta sospesa senza pathos fino al penultimo capitolo dove emerge timidamente lo stile dell’Allende.

Il testo sembra un canovaccio che servirà per scrivere un romanzo. Tanto per capirci: un abbozzo, solo un ordito senza fili stilistici di trama coerenti e organici. Certo la storia c’è, magari a qualcuno piacerà pure, ma è un raccontare piatto.

Chi si può ritrovare in certi dialoghi senza pathos dell’interlocutore? O in salti temporali da narratore pigro che non ha voglia, o tempo, di articolare con più spessore i passaggi e legare fluidamente le vicissitudini dei personaggi (altro che Il dio delle piccole cose della Roy letto ultimamente!)?

Per chi come noi ha letto nel Club Venivamo tutte per mare di Julie Otsuka sarà interessante confrontarsi con le pagine che descrivono la deportazione durante la Seconda Guerra mondiale dei giapponesi che abitavano negli Stati Uniti.

Ma se qualcuno di voi l’ha letto e la pensa diversamente sono felice di un confronto.

Inoltre, una bacchettata al grafico della copertina. E informarsi bene prima sulla trama? L’amante giapponese è un uomo! Cosa ci fa una bella giapponese?

Pia

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...